Russia 2018: sorprese tra le già qualificate

russia26 formazioni sono già certe di partecipare al Mondiale che si svolgerà in Russia dal 14 Giugno al 15 Luglio, mentre le restanti 6 verranno decise dai Playoff.

Questo ulteriore turno vedrà entrare nel sorteggio Mondiale 4 formazioni Europee (10 quelle già ammesse), una da Asia (che ha già 4 rappresentanti certe di andare in Russia) o Sud America (che ne ha già 4) ed una da Oceania e Nord America (già rappresentato da 3 formazioni). L’Africa ha già ufficializzato le proprie 5 rappresentanti.

Non si possono non notare evidenti sorprese negli elenchi delle squadre qualificate alla competizione, di quelle escluse e di quelle ammesse ai relativi Playoff, ultimo step nella “Road to Russia 2018”. Ma andiamo con ordine.

ROAD TO RUSSIA 2018: IL CAMMINO EUROPEO

Oltre ala Russia (qualificata come paese ospitante) ci sono da registrare conferme “storiche” (Francia, Inghilterra, Germania e Spagna), meno “storiche” (Belgio, Polonia, Portogallo), outsider (Serbia) e vere e proprie rivelazioni (Islanda) figurano nella lista delle Nazionali qualificate alla competizione ed altri nomi che si potrebbero inserire in ognuna delle “categorie” sopra citate sono invece stati relegati ai Playoff.

Svizzera, Italia, Danimarca, Croazia, Svezia, Irlanda del Nord, Grecia ed Irlanda saranno infatti impegnate in 4 doppie sfide (andata e ritorno) che verranno sorteggiate Martedì 17 Ottobre e si svolgeranno dal 9 al 14 Novembre.

Da queste sfide usciranno le ultime formazioni che rappresenteranno l’Europa al sorteggio della Fase a Gironi di Russia 2018, in programma il 1 Dicembre nella Sala Concerti del Palazzo di Stato del Cremlino a Mosca.

ROAD TO RUSSIA 2018: IL CAMMINO RIGUARDANTE SUD AMERICA ED OCEANIA

Dal Sud America, mentre non fanno praticamente notizia le qualificazioni di Brasile, Argentina, Colombia e Uruguay, spicca l’eliminazione del Cile in favore del Perù che si è quindi qualificato al Playoff, nel quale affronteranno l’unica rappresentante dell’Oceania ancora in corsa per giocare il Mondiale, ovvero la Nuova Zelanda che nell’ultimo doppio incontro ha battuto le Isole Salomone.

Il Playoff (in doppia sfida) sarà quindi Perù – Nuova Zelanda

ROAD TO RUSSIA 2018: IL CAMMINO RIGUARDANTE NORD AMERICA ED ASIA

Nel Nord America, alle conferme di Messico e Costa Rica si aggiunge in questa edizione una doppia sorpresa: da una parte la qualificazione diretta di Panama, dall’altra l’eliminazione degli USA in favore dell’Honduras, qualificatosi ai Playoff che interesseranno anche il continente asiatico.

In Asia la sorpresa poteva arrivare dalla qualificata ai Playoff, ma così non sarà: nell’ultimo doppio confronto valido per il Playoff intercontinentale, infatti, l’Australia ha spento i sogni Mondiali della Siria.

Il Playoff (in doppia sfida) sarà quindi Honduras – Australia

ROAD TO RUSSIA 2018: IL CASO AFRICANO

L’Africa è l’unico continente a non affidarsi a Playoff per decretare la totalità delle proprie rappresentanti al Mondiale ed il 14 Novembre ne completerà l’elenco del quale fanno già parte la “conferma” Nigeria e la “sorpresa” Egitto.

Dimitri Petta

Il calcio a ruota libera è anche su Facebook: https://www.facebook.com/ilcalcioaruotalibera

Precedente Shakhtar: l'esempio di Srna e una speranza Successivo Esultanze da ex? Per me è si, ma...

Lascia un commento

*