Roma: io “sto” con Garcia

Roma pupone sfottòSembra sempre più vicina la decisione relativa all’esonero di Rudi Garcia da parte della Roma: sembra infatti che la dirigenza americana del club giallorosso voglia sollevare il tecnico francese dall’incarico facendo tornare sulla panchina giallorossa Luciano Spalletti.

Personalmente, pur non essendo un tifoso romanista e pur comprendendo che la dirigenza ed i tifosi della Roma non siano affatto felici della situazione di classifica, non credo che dopo il pareggio dello scorso week end con il Milan (con la relativa prestazione, a mio avviso buona, del secondo tempo) Garcia debba essere esonerato dall’incarico: oltre alla prestazione sopra citata, non dimenticherei, infatti, neanche il fatto che, pur essendo stata eliminata agli ottavi di finale dalla Tim Cup, la Roma è ancora in corsa in Champions League dove dovrà affrontare il Real Madrid di Zidane.

Fossi nella dirigenza della Roma, e lo dico pur rendendomi conto che vedere le cose dall’esterno è cosa ben diversa dal viverle, aspetterei a prendere una decisione in merito all’allontanamento di Garcia almeno sino alla prossima brutta prestazione o, ancora meglio, alla prossima sconfitta: giusto infatti riconoscere errori e responsabilità, ma questi devono essere messi “sulla bilancia” con i meriti dell’allenatore francese che, da quando è arrivato nella Capitale, non sono a mio avviso pochi.

A Pallotta & Company, comunque, la  (forse non troppo) ardua sentenza: se sarà esonero, in bocca al lupo mister Garcia e buon lavoro al nuovo mister (se davvero sarà Spalletti, bentornato in Italia).

Dimitri Petta

Precedente Skype nel calcio? Lo porta Zamparini Successivo Non poter spendere? Un problema Real (parte 2)

Lascia un commento

*