Un pilastro della storia Granata è pronto a risorgere

mole granataDopo anni di inutilizzo e dodici anni di lavori di ristrutturazione lo stadio “Filadelfia”, storico impianto della città piemontese dove il Torino è diventato Grande, è pronto a tornare per essere utilizzato dai Granata per le partite del settore giovanile e le attività di preparazione alle gare della Prima squadra.

A riportare la notizia è il sito di Sky Sport secondo il quale, prima di tutto questo, sono previsti tre giorni di grande festa (dal 24 al 26 Maggio) che saranno così suddivisi: il 24 ci sarà un’anteprima riservata a quei tifosi che si sono resi partecipi della costruzione di quest’impianto acquistando uno dei 4000 mila sediolini della tribuna a disposizione; il 25 ci sarà l’inaugurazione vera e propria con il taglio del nastro e l’apertura al pubblico: sarà quindi possibile visitare l’impianto e fare anche un giro di campo; il 26 ci sarà infine la prima, vera manifestazione sportiva: il “Memorial Don Aldo Rubino”, dedicato allo storico padre spirituale della società Granata, al quale parteciperanno selezioni giovanili di Torino, Alessandria, Novara e Pro Vercelli.

La data del 25 Maggio è stata scelta dalla Fondazione Filadelfia (ente nato proprio per la riqualificazione di quest’impianto) ed il tutto è stato ufficializzato solo oggi perchè in data odierna è arrivato l’ultimo ok: quello della Prefettura.

Dopo la denominazione “Grande Torino”,  data allo stadio che ospita i granata per le partite casalinghe (a testimonianza del fatto che il ricordo di quei ragazzi morti nella tragedia di Superga non morirà mai) dunque, un altro pezzo di storia del calcio torinese (e, perché no, anche nazionale) è pronto a tornare.

Dimitri Petta

Qui l’articolo di Sky Sport

Precedente Champions League: pensieri on the #RoadtoCardiff Successivo Caso Muntari - Giocatore squalificato ma l'ONU...

Lascia un commento

*