Parma: da gialloblu a giallo Cina?

anche giallo Parma-Torino Ghirardi cassano manenti league crollo non manent Parma Calcio Taçi Parma Calcio 1913Sembra una facile battuta ma, stando alle ultime voci riportate da più fonti, il calcio italiano potrebbe diventare ancora più “giallo”: la società cinese Desport avrebbe infatti già svolto ieri mattina un summit, al quale avrebbe partecipato anche l’ex attaccante di Parma, Lazio e Genoa Hernan Crespo, nel quale si sarebbe trovato l’accordo con l’attuale dirigenza del club emiliano (pronto a giocarsi i playoff di Lega Pro, ndr) per l’acquisizione del 30% del pacchetto azionario.

Per le firme si dovrebbe aspettare la fine della corrente stagione calcistica (da qui la mia decisione di utilizzare il condizionale) ma una prima conferma ufficiale del tutto è arrivata dall’amministratore delegato del Parma Calcio 1913 Luca Carra che, a repubblica.parma.it, ha sottolineato come ci sia “la volontà di entrambe le parti di trovare un accordo. Gli investitori sono interessati a entrare a far parte dell’azionariato del club dove resterebbe comunque anche l’attuale presenza parmigiana. Stiamo valutando aspetti legali e cercando un incastro rispetto a tutte le necessità, per questo al momento non ci sono tempi fissati per chiudere l’operazione”.

Il condizionale è quindi d’obbligo nonostante le dichiarazioni “ufficiali”: ora rimane da capire se davvero il gialloblu che ha sempre contraddistinto il calcio a Parma diventerà “giallo Cina” o se invece, come spero non avvenga, la trattativa non sia destinata a diventare un giallo…inteso come mistero.

Dimitri Petta

Precedente Rigori: sperimentato il nuovo format e... Successivo Nessuna "favola" nei massimi campionati europei

Lascia un commento

*