Luis Suarez: tra morsi e dubbi

 

suarez pallone sfida malagò natale esempi bambini ibra roja zenga presidenza blatter platini crozza tecnologia ENS italiane europa league calcio Licenza Uefa ricordo fuorigioco Europa League uefa tifo baggio matematica Napoli MuntariDopo il morso a Chiellini, Luis Suarez si teneva i denti quasi avesse accusato un dolore e fosse stato colpito lui dal difensore azzurro. Il giocatore uruguaiano ha poi dichiarato alla FIFA di non aver morso o voluto mordere Chiellini ma di aver perso l’equilibrio “dopo uno scontro che mi ha fatto piegare le ginocchia” andando a sbattere sulla spalla dell’avversario e che il colpo gli avrebbe procurato “un piccolo livido” sulla guancia e un “dolore ai denti”.

Ora, posto che è altrettanto incredibile che, come scritto nei rapporti FIFA, che nessuno dei quattro arbitri presenti all’Arena das Dunas di Natal si è accorto dell’incidente e le decisioni sono state prese in base al materiale “audiovideo ufficiale della Fifa”, è ancora più incredibile che Suarez, già incline a scandali (almeno 10) e morsi (se ne conterebbero ben 8 nella sua carriera), abbia potuto trovare questa scusante, che oltretutto non è stata, logicamente, neanche provata o presa in considerazione dalla FIFA.

A questo punto, visti gli otto morsi di cui sopra, viene da chiedersi se Suarez abbia problemi di testa…o di altro tipo: irrispettosa domanda? Forse, ma non sono stato il primo a mancare, nel mio caso ironicamente, di rispetto…e non a parole.

Al prossimo morso 🙂

Dimitri Petta

Precedente Io non ci sto Successivo Un estate (calcistica) italiana...

Lascia un commento

*