Le competizioni Uefa parlano italiano?

uefa tifo baggio matematica Napoli MuntariAl momento è solo una semplice speranza, entrambi i tornei continentali (Uefa Champions League e Uefa Europa League) sono ancora lontani dal terminare ma visti e considerati i verdetti arrivati dalle due fasi a gironi per le squadre del nostro Paese, senza trascurare le difficoltà che le stesse dovranno incontrare, le premesse perché questa speranza possa in qualche modo diventare realtà a mio avviso ci sono tutte.

Se è vero che nei turni preliminari abbiamo già “perso” la Sampdoria (eliminata dal Vojvodina in Uefa Europa League) ed abbiamo assistito alla “retrocessione” della Lazio dalla prima alla seconda competizione Uefa (il tutto ad opera del Bayer Leverkusen) è anche vero che i biancocelesti e tutte le altre formazioni nostrane impegnate nelle rispettive fasi a gironi saranno impegnate nelle fasi ad eliminazione diretta.

Lunedì sapremo le rispettive avversarie, ma una certezza la possiamo già avere: in finale di  Champions League almeno un pezzo di Italia ci sarà, visto che lo stadio che la ospiterà sarà il “Giuseppe Meazza” di Milano.

Non resta che aspettare e sperare (per il presente e per il futuro, anche in considerazione del ranking) che i pezzi d’Italia nelle finali delle competizioni continentali non si fermino a questo.

Dimitri Petta

Precedente Moggi "colpisce" ancora Successivo Euro 2016: "buon" sorteggio per l'Italia

Lascia un commento

*