Europa “dimezzata”, Italia “felice”?

 

europa calcio Licenza Uefa ricordo fuorigioco Europa League uefa tifo baggio matematica Napoli MuntariLe notizie giunte negli ultimi giorni dai turni di Champions League ed Europa League non sono di certo positive per l’Italia calcistica.

Se è vero, da un lato, che la Juventus è passata ai quarti della massima competizione europea dopo aver battuto il Borussia Dortmund con bellissime prestazioni,  dall’altro le squadre impegnate in Europa League non saranno più 5 ma 2: la Fiorentina ha infatti battuto la Roma ed il Napoli ha fatto lo stesso con la Dinamo Mosca; eliminate invece, oltre ai giallorossi, Torino (battuto dallo Zenith) e Inter (eliminata dal Wolfsburg).
Risultato? Tre squadre italiane su sei rimaste in Europa.

A questo si aggiunge un sorteggio che si può definire alquanto agevole: per i bianconeri, unici italiani impegnati in Champions, l’urna di Nyon ha scelto ad esempio il Monaco (gara di andata in casa): gara sicuramente più facile sulla carta (le altre erano Atletico Madrid, Real Madrid, PSG, Barcellona, Porto e Bayern Monaco) ma da non sottovalutare visto che la squadra del Principato ha eliminato squadre come l’Arsenal.

Per quanto riguarda le due italiane impegnate in Europa League la situazione è la seguente: la Fiorentina giocherà contro la Dinamo Kiev mentre il Napoli giocherà contro il Wolfsburg (entrambe le gare di andata delle italiane si giocheranno in trasferta). Evitati dunque i pericoli Zenith e Siviglia, ma anche le “abbordabili” Bruges e Dnipro.

Alè Italiane, continuano le corse verso Berlino e Varsavia

Dimitri Petta

Precedente Parma-Torino a rischio: da Venerdì la decisione Successivo Parma - Torino si gioca ma poi...

Lascia un commento

*