Non solo VAR: altre novità in arrivo per il calcio?

novitàLe novità nel regolamento del gioco del calcio non sembrano volersi fermare all’introduzione della tecnologia (vedi VAR): Sabato, infatti, è uscita una notizia secondo la quale l’International Board (ovvero l’istituto che decide le regole di questo sport e le relative modifiche) starebbe pensando all’ennesima rivoluzione.

Tempo effettivo, punizioni in movimento, punti di penalizzazione per le squadre che protestano troppo con gli arbitri queste le novità proposte nel documento denominato “Play Fair” e presentato da David Elleray, ex arbitro inglese e direttore tecnico dell’organismo nonché promotore della VAR che vorrebbe, secondo quanto riportato dalla Gazzetta dello Sport,  permettere ai calciatori di battere punizioni e calci d’angolo senza dover necessariamente passare il pallone a un compagno; di concedere il calcio di rigore in caso di intervento con le mani del portiere sul retropassaggio di un compagno o se un calciatore fuori dal campo si avvicina troppo alla linea di porta; di inserire due tempi effettivi di 30 minuti; di permettere il fischio di intervallo e finale solo una volta che il pallone sia uscito dal campo; di introdurre penalizzazioni di punti per le squadre che circondano l’arbitro per protestare; e di non permettere la ribattuta sui calci di rigore.

Lo stesso Elleray ha commentato la propria proposta definendola al Times “una rivoluzione destinata a migliorare il calcio” 

La rosea fa comunque notare come tutte le proposte verranno discusse nei prossimi mesi e portate all’approvazione dell’Ifab (la suddetta International Board, ndr) nella riunione annuale prevista a marzo 2018.

Sareste favorevoli a queste ulteriori novità?

Dimitri Petta

Precedente Riflessione sul "non caso": tra Perin, Neto e... Successivo Under 21: qualificazione affidata... ai casi

Lascia un commento

*