Tim Cup: Verona e Genova, chi gioca in casa?

in casa carpi orario alessandria spezia sorpresa data intervento promozioni porta contemporaneità stadi 8 maggio inizia eliminazione agnelli montolivo FIGC federali Tavecchio Prandelli impegni stage dubbi italia di Conte Carlo Tavecchio paletta codice Nazionale guidolin bonucci europeo under 21 venturaSi è svolto oggi il sorteggio riguardante il tabellone della Tim Cup 2017 – 2018 e in due città dove si disputerà la Serie A più che in altre ci si è posti una domanda: chi gioca in casa?

Le città in questione sono quelle di Genova e Verona, le uniche del terzo turno eliminatorio ad avere due formazioni in gara con un solo stadio a disposizione e la domanda sorge spontanea perché, secondo regolamento, le gare del terzo turno eliminatorio dovrebbero svolgersi tutte nella stessa data e sarebbe quindi impossibile per le due squadre si una città giocare lo stesso giorno nello stesso stadio.

A risolvere, teoricamente, la situazione “casa o trasferta” interviene però il regolamento, il quale prevede che in questi casi giochi nel proprio stadio la formazione con il ranking più alto tra le due, “relegando” l’altra a giocare in trasferta aldilà di quanto designato dal tabellone: secondo questa logica Sampdoria e Chievo sarebbero certe di giocare nelle rispettive città e nei rispettivi stadi mentre Genoa ed Hellas sarebbero certi di giocare in trasferta.

Esiste però un altro escamotage per evitare “conflitti” tra tabellone e regolamento ed è quello di raggiungere un accordo tra i club e la Lega Serie A affinché le gare si possano giocare in due date distinte: in questo modo entrambe le squadre di Genova ed entrambe le squadre di Verona potranno giocare le rispettive gare in casa, senza “penalizzare” nessuno.

Questa soluzione non è impossibile e tanto meno può definirsi nuova: nella scorsa stagione furono infatti proprio le due squadre genovesi a servirsene per giocare al “Luigi Ferraris” le gare con Lecce (per i rossoblu) e Bassano Vrtus (per i blucerchiati).

Visti i precedenti, sulla questione filtra ottimismo: ora per la risoluzione ufficiale del dilemma non resta che attendere che gli organi preposti si esprimano.

Dimitri Petta

Lascia un commento

*