Pirozzi panchina d’oro? Una speranza, ma forse…

pirozzi striscioneSergio Pirozzi, sindaco di Amatrice (città simbolo del terremoto che ha colpito nei mesi scorsi il centro Italia) ed allenatore “a distanza” del Trastevere ( squadra romana attualmente al comando del girone H di Serie D) candidato alla Panchina d’Oro? E’ la speranza di più di 15.000 persone che sul sito Change.org hanno firmato una vera e propria petizione a riguardo.

Personalmente concordo aul fatto che il mondo del calcio dovrebbe dare a Pirozzi un riconoscimento sia come allenatore in carica (è ancora considerato tale sul sito del Trastevere anche se sul campo la squadra è guidata dal suo vice Aldo Gardini) che come uomo sindaco che, come scritto nella petizione, ha “anteposto la sua terra, la sua città, diventando l’allenatore della sua gente”  ma non sono sicuro che la Panchina d’Oro “ufficiale” sarebbe il giusto premio.

Riterrei infatti più giusta l’istituzione di uno specifico riconoscimento una tantum che vada  premiare Pirozzi per tutti i suoi meriti e non solo per quelli sportivi in modo da poter vedere quel riconoscimento come simbolicamente esteso anche ad Amatrice ed a tutte le popolazioni che stanno affrontando, per usare un termine di paragone affine all’argomento del blog, un avversario molto più difficile di quelli affrontati da qualunque società calcistica: non vorrei parlare di premio alla carriera, quanto piuttosto alla volontà ed al coraggio dell’uomo e del mister. Magari con una Panchina d’oro “bis” da affiancare a quella ufficiale.

Detto in altri modi: spero che il calcio italiano premi Pirozzi per premiare simbolicamente le popolazioni che stanno affrontando le difficoltà post terremoto

Precedente Calciomercato: i tempi sono importanti (parte 2) Successivo Il Chelsea e il non - record... positivo

Lascia un commento

*