Non solo Totti: un ritiro anche in Inghilterra?

ritiroEbbene si, la stagione dei ritiri eccellenti nei maggiori campionati europei sembra non essere limitata al Pupone de Roma ma, anzi, sembra voler/dover continuare oltremanica: una stella del calcio inglese ha infatti recentemente rilasciato dichiarazioni che farebbero pensare a dubbi legati ad un suo imminente ritiro.

Sto parlando del difensore (e capitano dal 2004 – 2005) del Chelsea nonché ex capitano della nazionale inglese John Terry, da me accostato a Francesco Totti poichè la sua carriera si è quasi sempre svolta nel club londinese: uniche eccezioni sono state una parentesi nelle giovanili del West Ham (1991 – 1995) e un periodo di prestito al Nottingham Forrest (dal Marzo al Maggio 2000). Una carriera, quella di Terry al Chelsea, costellata di trofei: 5 Campionati, 5 Coppe d’Inghilterra, 3 Coppe di lega, 2 Community Shield, 1 Champions League, 1 Europa League ed 1 Supercoppa europea…senza contare i premi individuali vinti…

In Nazionale non è riuscito a portarsi a casa trofei ma ha avuto la soddisfazione personale di indossare la fascia di capitano dal 2006 al 2010 prima di annunciare il ritiro dal calcio internazionale nel 2012.

Tornando ai giorni nostri Terry avrebbe dichiarato, dopo l’ultima partita della stagione a Stamford Bridge: “Non so ancora se quella di domenica sara’ la mia ultima partita prima di ritirarmi”

Dichiarazioni che arrivano dopo che lo stesso difensore aveva annunciato che il Chelsea non avrebbe rinnovato il suo contratto, argomento sul quale il difensore indirettamente sembra ritornare nel parlare di uno dei fattori determinanti per la sua decisione legata ad un eventuale ritiro: “Bisognera’ vedere se ricevero’ l’offerta giusta. Vorrei discutere con la mia famiglia,  sia che resti in Inghilterra o che vada all’estero. Non ho ancora preso una decisione e vorrei valutare tutte le opzioni”.

Secondo la stampa inglese, Terry, potrebbe  infatti  ritardare il momento del proprio ritiro per andare a giocare in Cina, negli Stati Uniti, oppure restare in Premier League con il meno blasonato Bournemouth.

Di certo, se Terry si ritirasse, il calcio perderebbe una nuova Bandiera dopo il capitano della Roma.

Dimitri Petta.

(fonte delle dichiarazioni Raisport)

 

Lascia un commento

*