Milan: il primo avversario Europeo parla italiano

campionati avversarioIl Milan torna in Europa dopo tre stagioni di assenza ed il primo avversario dei rossoneri parla (anche) italiano: nella doppia sfida (27 Luglio – 3 Agosto) valida per il Terzo Turno preliminare di Europa League, infatti, il gruppo di Vincenzo Montella affronterà infatti i rumeni del Craiova allenati da un altro italiano con esperienze sulla panchina azzurra (Under 21 2012 – 2013) oltre che  su quelle di vari club (Varese, Palermo, Spezia, Bari e Ascoli tra gli altri): Devis Mangia.

Gli incroci “tricolore” che questa sfida porta con sé non si fermano però al solo tecnico del club avversario ma ne riguardano anche la rosa: non molto tempo fa, infatti, il Craiova ha ufficializzato l’acquisto di un centrocampista classe 1990 scuola Juventus (56 presenze e 5 gol in tre stagioni nella Primavera bianconera) ma con un passato in vari club italiani (Vicenza, Brescia, Pro Vercelli, Trapani per un totale di 102 presenze 6 gol e 11 assist in 4 stagioni e mezzo)  e spagnoli (Real Valladolid e Cordoba per un totale di 57 presenze 1 gol e 4 assist in due stagioni ) e nel giro delle Nazionali giovanili (30 presenze, 1 gol ed 1 assist tra Under 17, Under 20 ed Under 21): Fausto Rossi.

La bacheca dei trofei del tecnico di Cernusco sul Naviglio contiene un campionato di Serie D vinto durante l’esperienza con il Varese (2005 – 2006) ed un argento conquistato durante gli Europei Under 21 del 2013 in Israele.
Quella del centrocampista di Torino ha invece al suo interno un bronzo nel Torneo di Tolone del 2011, un argento negli Europei Under 21 del 2013 in Israele (trofeo condiviso con il suo attuale mister) e 2 Tornei di Viareggio (Juventus 2009 e 2010).

Alcuni attribuiscono a Fausto Rossi anche due Supercoppe Italiane (Juventus 2013 e 2015) ma in nessuna delle due occasioni il ragazzo risulta essere sceso in campo o anche solo aver presenziato in panchina.
Il mistero è comunque presto risolto nei periodi in cui i bianconeri hanno vinto i suddetti trofei, il centrocampista prossimo avversario del Milan non risultava ancora ceduto in prestito, quindi faceva parte della rosa che si era aggiudicata i due trofei.

Dimitri Petta

Lascia un commento

*