Calendari Serie A 17/18: l’alternanza inaspettata(?)

calendari in casa carpi orario alessandria spezia sorpresa data intervento promozioni porta contemporaneità stadi 8 maggio inizia eliminazione agnelli montolivo FIGC federali Tavecchio Prandelli impegni stage dubbi italia di Conte Carlo Tavecchio paletta codice Nazionale guidolin bonucci europeo under 21 venturaAncora poche ore alla compilazione dei calendari di Serie A per la stagione 2017/2018: il tutto avverrà infatti stasera dalle 19 con dirette TV e Web.
La data estiva che gli appassionati di calcio attendevano di più, seconda (forse) solo a quella in cui si darà il primo calcio d’inizio del campionato, è finalmente giunta e da subito presenta una “sorpresa” all’interno dei criteri per la compilazione.

La situazione cui sto facendo riferimento riguarda l’alternanza casa – trasferta tra Bologna e Spal: rispetto alle altre alternanze previste (Milan/Inter, Genoa/Sampdoria, Roma/Lazio, Chievo/Hellas, Juventus/Torino) questa è l’unica che non riguarda propriamente squadre della stessa città (la Spal è di Ferrara, ndr).
Allora perché è stata inserita anche questa tra le alternanze dei calendari? Difficile trovare una spiegazione visto che, proprio per permettere il completamento dei lavori di adeguamento dello stadio “Paolo Mazza” di Ferrara, è già stato deciso che la Spal giocherà la prima gara di campionato in trasferta (situazione che la accomuna al Cagliari che giocherà in trasferta le prime due gare per lo stesso motivo).

Diverso è invece il caso di Juventus e Torino: per loro, nonostante utilizzino stadi diversi, è prevista l’alternanza “cittadina” ma con una differenza rispetto alle altre.
I criteri prevedono infatti per le squadre della stessa città che utilizzano lo stesso stadio un altro tipo di alternanza: al criterio 1 punto f) è infatti espressamente previsto che “nelle città che presentano due Società che condividono lo stesso stadio (Genova, Milano, Roma e Verona), l’ordine di esordio in casa è invertito rispetto al Campionato 2016/2017″: rispetto alla situazione precedentemente esaminata, qui non vi sono misteri da svelare visto che le due squadre torinesi non condividono lo stesso stadio.

Non ci resta che attendere che i calendari vengano svelati

Dimitri Petta

 

Lascia un commento

*